Materiali isolanti naturali – Materiali isolanti di origine minerale e animale

Materiali isolanti naturali di origine minerale:

250px-Pomice_di_veglia[1]

POMICE – Roccia effusiva formatasi per la presenza di vapore d’acqua e di gas racchiusi nella lava. La pomice è costituita mediamente da 55% al 74% di silice e dal 18% al 20% di ossidi di alluminio e ferro, il restante di ossidi di potassio, sodio, magnesio e di calcio.
Conduttività termica: materiale sfuso W/mK 0,1
Conduttività termica: materiale impastato W/mK 0,23 – 0,75.

  

perlite-espansa[1]

PERLITE ESPANSA – rappresenta una particolare variazione di roccia vulcanica (classificata come lava di recente effusione, caratterizzata da pori di ridottissime dimensioni e cellule chiuse), questo minerale sottoposto a trattamento termico, perde l’acqua combinata e si espande dando origine ad un ottimo materiale in forma granulare, esente da impurità, sterile e chimicamente inerte. Data la sua origine minerale è incombustibile e in caso di incendio non emette gas tossici. Il processo di espansione è irreversibile e pertanto il prodotto mantiene inalterate nel tempo le proprie caratteristiche, è un materiale riutilizzabile, riciclabile e smaltibile su discariche per inerti
Conducibilità termica:calcestruzzo di perlite 0,069-0,15 W/mK;
Conducibilità termica : perlite sciolta 0,047-0,055 W/mK;
                   

materiali-termo-verm-espans[1]

VERMICULITE ESPANSA – anche questo minerale, sottoposto a trattamento termico, perde l’acqua combinata e si espande dando origine ad un ottimo materiale isolante in forma granulare, esente da impurità, sterile e chimicamente inerte, inattaccabile da parassiti, roditori e insetti, riciclabile come inerte per il calcestruzzo.; anch’esso per la  sua origine minerale è incombustibile (in caso di incendio non emette fumi tossici) e imputrescibile. Il processo di espansione è irreversibile e pertanto il prodotto mantiene inalterate nel tempo le proprie caratteristiche. Dopo la rimozione è riutilizzabile o smaltibile su discariche senza rischi per l’ambiente.
Conducibilità termica: calcestruzzo di vermiculite 0,084 W/mK;
Conducibilità termica : vermiculite granulare 0,057 W/mK;
          

argilla espansa foto_home[1]

ARGILLA ESPANSA – le argille espanse provengono da materie prime completamente naturali (argille crude prive di sostanze quali calcari, cloruri, solfati, sostanze organiche combuste “carbonio,
metalli pesanti”) e non pre-trattate con resine a base siliconica. L’argilla espansa si ottiene per cottura di granuli d’argilla in forni rotativi a 1200 C circa, l’espansione avviene per azione delle sostanze organiche contenute nell’argilla naturale o ad essa aggiunte.
La cottura conferisce un’elevata resistenza alla pressione.
Conducibilità termica: calcestruzzo di argilla espansa 0,16-0,31 W/mK;
Conducibilità termica: argilla espansa sfusa 0,11-0,13 W/mK

Materiali isolanti naturali di origine animale

lana-di-pecora[1]

LANA DI PECORA – fibra tessile ottenuta dal pelo di pecora, utilizzata per la produzione di una variegata gamma di tessuti.
Per il materiale termoisolante si usano pura lana di pecora e lana di recupero, spesso nella proporzione di 1:1. Già migliaia di anni fa nomadi e pastori utilizzavano la lana di pecora nelle costruzioni come materiale isolante. Le lane devono essere lavate solo con sapone naturale e carbonato di sodio (soda), dei quali, dopo il risciacquo non rimangono residui.La lana di pecora può causare delle allergie in persone particolarmente sensibili. Il borace, con il quale viene trattata la lana, è valutato più o meno innocuo per l’uomo.Informarsi sui trattamenti subiti in quanto potrebbe essere stata trattata con anti-tarme o antimuffe (mitin). I prodotti ottenuti dalla lana di pecora sono biodegradabili.
La risorsa è ovviamente limitata, ma l’impiego della lana rappresenta una valida alternativa ad altri prodotti meno ecologici.
Le straordinarie qualità di finezza, arricciatura, resistenza, deformabilità, elasticità,infiammabilità (il trattamento con borato idrato di sodio – borace – aumenta la resistenza alla fiamma, in caso di incendio non brucia e non emette gas tossici) fanno della fibra di lana di pecora un ottima fibra climatizzante ed igroscopica. Ciò vuol dire che possiede la capacità di assorbire l’acqua e di cederla in seguito molto lentamente.
A seconda dell’umidità relativa dell’aria, la lana di pecora è in grado di assorbire acqua fino al 33% del suo peso senza dare la sensazione di essere umida. Grazie alla sua composizione naturale la lana aiuta a creare un clima ambientale naturale.I prodotti sono riciclabili e anche compostabili.
La conducibilità termica è di 0,038 – 0,044 W/mK.
In presenza di umidità subisce il dilavamento dei sali di boro, per cui diventa nuovamente attaccabile dai parassiti.

Materiali isolanti naturali – Materiali isolanti di origine minerale e animale

Comments (0)