L’Italia, i terremoti e la Tettonica delle Placche

Housing sociale: a Milano la casa low cost , ecosostenibile, in classe A
18 Novembre 2013
Sistemi passivi per il guadagno termico solare negli edifici (a guadagno isolato)
20 Novembre 2013

Fatte le premesse sulla Teoria della Tettonica delle Placche (nel caso vi fosse sfuggito ci sono due articoli, precedenti a questo, in cui viene spiegata cosa è la teoria della Tettonica delle Placche), possiamo cercare di capire il motivo per cui l’Italia sia un Paese in cui avvengono molto frequentemente i terremoti e possiamo anche spiegarci come mai sia a forma di stivale

foto2Nel nostro caso abbiamo due Placche, quella africana e quella europea, in collisione tra loro. La placca africana subduce sotto la placca europea con formazione dell’arco alpino e dell’intero appennino (fenomeno di orogenesi). Nella figura qui a sinistra è chiaro il movimento che subisce la placca africana sotto quella europea, ed è chiaro anche che la forma a stivale del nostro Paese sia conferita da questo processo (seguite l’andamento della linea rossa). Il movimento di collisione tra i due continenti avviene molto lentamente e genera delle tensioni sulla crosta lungo le faglie (vedi articoli precedenti), con enormi accumuli di energia. Ad un certo punto l’energia accumulata dalle rocce non riesce più ad essere trattenuta e viene rilasciata all’improvviso…ecco che si generano i terremoti. Inoltre è ‘quell’improvviso’ rilascio di energia che non consente, purtroppo, la previsione di un terremoto.