Sistemi di schermatura dai raggi solari diretti: gli aggetti orizzontali

Il flusso termico trasmesso all’interno di un edificio può essere modificato scegliendo opportunamente forma ed orientamento degli elementi e dei materiali di cui è costituito, variando l’incidenza e l’assorbimento dei raggi solari o creando effetti d’ombra si può infatti ridurre l’intensità dell’irraggiamento. imagesCA3LUGEX

Aggetti

La presenza di elementi in aggetto rispetto alla superficie dell’involucro edilizio, puo’ evitare fenomeni di surriscaldamento degli ambienti interni impedendo l’incidenza diretta dei raggi solari nella stagione calda. Articolando la superficie della facciata si riducono infatti gli effetti di riflessione e di cessione del calore assorbito ed è quindi possibile regolare parzialmente la temperatura sia all’interno che all’esterno dell’edificio. imagesCAB4GOXW

Gli aggetti orizzontali producono ottimi effetti se posizionati sulle facciate esposte a Sud: consentono infatti di intercettare i raggi solari piu’ alti e diretti, quindi i piu’ intensi dell’arco della giornata. Il risultato è un ombreggiamento efficace e protratto per tutto il periodo compreso tra la tarda mattinata ed il primo pomeriggio con un considerevole risparmio energetico in termini di raffrescamento.

L’estensione dell’ombreggiamento è funzione delle dimensioni di tali aggetti, che dovendo da un lato impedire l’eccessivo irraggiamento nella situazione estiva e dall’altro garantire un buon apporto termico in quella invernale, ai fini di un funzionamento corretto ed efficace, devono essere studiati in funzione del percorso solare proprio di ogni località. Inoltre si possono ottenere buoni risultati in termini di efficienza, anche mediante l’uso di aggetti di tipo discontinuo.

Sistemi di schermatura dai raggi solari diretti: gli aggetti orizzontali

Comments (0)