Raffrescamento naturale: sistemi ad effetto camino.

Raffrescamento naturale con i sistemi ad effetto camino: il posizionamento verticale delle chiusure esterne permeabili influisce sulla ventilazione passante, modificandone sia la direzione del flusso, quando è generato prevalentemente dal vento, che la portata, quando il flusso è innescato da effetto camino. z Il sistema ad effetto camino favorisce l’estrazione dell’aria calda dall’ambiente attraverso aperture realizzate nella parte alta di esso, collegate ad un condotto di estrazione, e la contemporanea immissione di aria fredda da aperture prossime al pavimento, in comunicazione con l’esterno. La differenza di densità tra l’aria in ingresso e in uscita fa sì che quella calda tenda a salire e ad uscire dal camino solare. Il sistema è tanto più efficace quanto maggiore è la differenza di temperatura tra la sommità del camino e l’aria fresca in ingresso.       x  Tra i pregi di questo sistema vi sono anche la riduzione sensibile del contenuto in polveri dell’aria in ingresso e la mancanza di condizionamenti dovuti ad eventuali ostruzioni, entrambi riconducibili al punto sopraelevato di captazione. Le torri del vento sono indicate nei climi caldi con venti intensi e frequenti, indispensabili per il loro funzionamento. L’altezza dei condotti conferisce loro una grande visibilità, al punto di essere entrate di fatto a far parte del linguaggio compositivo caratterizzante la tradizione architettonica di molti paesi mediorientali.

Raffrescamento naturale: sistemi ad effetto camino.

Comments (0)