Ma quanto può essere importante il paesaggio?

Ma quanto può essere importante il paesaggio? Molto, moltissimo. Non solo per il fatto che la sua tutela sia inserita nella Costituzione italiana all’art. 9 o che una importante Convenzione Europea lo definisca in tutti i suoi aspetti. Ma perché il paesaggio permea tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana, ad esempio è identificativo dei luoghi in cui viviamo e che visitiamo. Il paesaggio influisce sul nostro senso di benessere o malessere a seconda che esso sia un bel paesaggio o un paesaggio brutto. Il paesaggio influenza le nostre azioni e le nostre scelte: un alimento proveniente da un luogo bello può essere ritenuto preferibile di uno proveniente da una località senza qualità; un paesaggio depresso riduce i freni inibitori e contribuisce al degrado sociale e alla criminalità. Il paesaggio può essere motore di sviluppo economico. In Italia il turismo produce circa il 30% del prodotto nazionale lordo, ma i turisti non avrebbero motivo di visitare il “Bel Paese” se non esistessero luoghi e paesaggi belli e interessanti da andare a vedere. Quando cerchiamo casa preferiamo una casa “con vista” che costerà sensibilmente di più di una analoga che si affacci su un cortile e cosi anche quando vendiamo una casa che affaccia su un parco vale di più, il valore delle abitazioni intorno alla Reggia di Venaria Reale hanno incrementato i loro valori immobiliari del 25% dopo che il parco e la reggia sono stati restaurati. La stessa cosa accade anche negli alberghi dove le camere con vista costano di più delle camere sul retro o su un brutto parcheggio.

(segue)

Ma quanto può essere importante il paesaggio?

Comments (0)