Pre-raffrescamento dell’aria da vegetazione.

albero-arcube

Raffrescamento passivo: captazione dell’aria pre-raffrescata da vegetazione.
Posizionare l’edificio in prossimità di elementi che raffreschino l’aria e la incanalino verso l’interno, è una delle principali strategie alla base del raffrescamento passivo.

La presenza di vegetazione modifica il microclima: all’aumentare della densità la temperatura tende a stabilizzarsi, aumenta l’umidità e la protezione del vento. edificio e albero

Posta controvento la vegetazione (sistemi frangivento) in contesti a bassa densità di urbanizzazione protegge spazi aperti (piazze, strade,ecc..) e spazi chiusi; la vegetazione inoltre riduce la temperatura del suolo, se collocata nel giusto orientamento ombreggia gli spazi e contribuisce a raffrescare il sito.

L’impiego di essenze arboree e della vegetazione in genere, è un mezzo per controllare le condizioni di ventilazione attorno agli edifici. images[7] Un’ appropriata scelta delle essenze vegetali ed una loro corretta collocazione, possono infatti favorire lo stabilirsi di condizioni di comfort climatico.

E’ stato osservato che un frangivento formato da alberi o da massa d’acqua, ha l’effetto di diminuire l’intensità del fenomeno, mentre se lo schermo è dietro il costruito, l’intensità delfenomeno aumenta.a

L’effetto di stabilizzazione dell’acqua dipende anche dall’orientamento delle masse d’acqua rispetto all’edificio; se è lo stesso dei venti dominanti, imagesCA2FYETT l’effetto è una diminuzione di temperatura delle brezze, che determina un maggior raffrescamento del costruito anche se accompagnato da un aumento di umidità.

Pre-raffrescamento dell’aria da vegetazione.

Comments (0)