Nuovi mutui agevolati, a partire da gennaio del 2014, per le case a risparmio energetico

Un piano di due miliardi di euro per i mutui agevolati per l’acquisto della prima casa o per lavori di manutenzione è  quanto ha annunciato il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi.

Con questo fondo esiste anche una garanzia al 50%, ecco perché il cittadino potrà segnalare eventuali mancate erogazioni al Ministero stesso.   certificazione_energetica[1]

La Cassa depositi e prestiti ha erogato questa cifra e, al tempo stesso, il governo si è impegnato a vigilare su quegli istituti di credito che non concedono mutui.

La convenzione è stata firmata lo scorso 21 novembre tra la  Cassa depositi e prestiti e l’Associazione Bancaria Italiana, che dovrà così dimostrare di avere nuovamente aperto le porte al credito cittadino. I fondi potranno essere utilizzati per l’acquisto di prime case inserite nelle classi energetiche A, B e C e per lavori di ristrutturazione con interventi diretti per l’efficienza energetica. La priorità al credito sarà per le giovani coppie, le famiglie numerose e le famiglie con almeno un soggetto disabile al suo interno. 375217[1]   L’erogazione partirà dal 7 gennaio del 2014 e tutti i cittadini che chiederanno un mutuo bancario a partire dal 1 gennaio, dovranno per forza ottenerlo con tassi agevolati.

Il fondo funziona fino a esaurimento e le sue quote vengono suddivise per istituti bancari. Per farne richiesta occorre compilar il modello chiamato Richiesta di Finanziamento Beneficiario, che sarà presente in tutti gli istituti.

Fonte: Edilizia.com

Nuovi mutui agevolati, a partire da gennaio del 2014, per le case a risparmio energetico

Comments (0)