Mutuo casa: sei sicuro di non essere soggetto a tassi usurari?

Mutuo casa: parliamo di risparmio relativo ai nostri immobili, in termini puramente economici.

Si stima che oltre il 70% dei contratti di mutuo incorpori condizioni usurarie. Tale situazione può essere motivo di contestazione nei confronti della banca concedente al fine di ottenere con buone probabilità un risarcimento degli oneri illegittimamente pagati dai clienti in fase negoziale.

Possono essere definiti tassi di interesse usurari, quei tassi che prevedono il pagamento di un interesse che oltrepassa le soglie di usura fissate trimestralmente dal MEF e pubblicate dalla Banca d’Italia e per tale situazione si configura un reato ai sensi dell’art. 644 del Codice Penale.

È possibile contestare i contratti di Mutuo e di Leasing per i quali si ravvisa la presenza di tassi usurari e/o la presenza di altre anomalie di carattere finanziario e legale.

La presenza di tassi usurari, qualora venga accertata in sede giudiziaria, comporta l’obbligo per la banca concedente di:

1) Restituire al cliente tutti gli interessi già pagati dall’inizio del contratto di Mutuo o Leasing.

2) Non addebitare ulteriori interessi a carico del cliente fino all’estinzione del Mutuo o Leasing.

Contattando il nostro referente, aziende o privati potranno effettuare un check-up gratuito di condizioni di Mutuo, Leasing o altro, ottenendo indicazioni preliminari sugli importi che si possono contestare alla banca, sia in fase negoziale che giudiziale.
Per maggiori informazioni: info@arcube.eu

Mutuo casa: sei sicuro di non essere soggetto a tassi usurari?

Comments (0)