Mutui casa, dal 7 gennaio operativo il Plafond Casa

Mutui casa, dal 7 gennaio operativo il Plafond Casa: I fondi sono stati estesi anche all’acquisto della seconda casa. L’accesso al plafond è regolato “a sportello”

Finanziare, tramite mutui garantiti da ipoteca, l’acquisto di immobili residenziali, con priorità per le abitazioni principali, preferibilmente appartenenti ad una delle classi energetiche A, B o C e/o di interventi di ristrutturazione e accrescimento dell’efficienza energetica, con priorità per le giovani coppie, per i nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile e per le famiglie numerose.

È questo l’obiettivo del Plafond Casa, operativo dal 7 gennaio scorso in base all’accordo tra la Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e l’Associazione Bancaria Italiana (ABI), siglato a novembre e poi lievemente modificato a dicembre. Con una lieve correzione, i fondi del Plafond Casa – in totale 2 miliardi di euro – sono stati estesi anche all’acquisto di immobili residenziali diversi dalla abitazione principale.

I beneficiari

Beneficiari dello strumento sono le persone fisiche che accedono ai mutui concessi dalle banche aderenti; l’accesso al plafond è regolato “a sportello”, fino ad esaurimento dello stesso. Nella fase di avvio, una quota del 30% del Plafond è riservata alle banche del sistema del credito cooperativo e delle banche piccole e minori. Una specifica convenzione tra CDP e l’Associazione Bancaria Italiana regola le linee guida e le regole applicative per l’utilizzo delle risorse.

Fonte: Casaeclima

Mutui casa, dal 7 gennaio operativo il Plafond Casa

Comments (0)