La tenuta all’acqua del serramento UNI EN

La tenuta all’acqua di un serramento, sia esso porta o finestra, descrive la sua capacità di essere impermeabile  sotto l’azione di pioggia battente e in presenza di una determinata velocità del vento.
La norma, la UNI EN 1027, definisce la capacità del serramento di resistere alle infiltrazioni d’acqua.Tenuta-allacqua-serramento

Anche la tenuta all’acqua, come la permeabilità all’aria  così definita, riguarda solo ed esclusivamente il serramento, ovviamente non in opera, definendo la resistenza del campione di prova, a infiltrazioni d’acqua, in determinate condizioni di prova, fino a pressioni del vento definite dalla norma.

La classificazione dei serramenti, in funzione della loro capacità di resistere alle infiltrazioni d’acqua, avviene secondo la UNI EN 12208.

Tenuta-allacquaLa UNI EN 12208 definisce nove classi, dalla 1A alla 9A; La migliore è la Classe 9A, che identifica un serramento con ottima tenuta all’acqua.

La A si riferisce al tipo di prova adottato. Il metodo A è adatto per prodotti pienamente esposti, mentre, un secondo metodo, il B è adatto per prodotti parzialmente esposti.
Nel caso di metodo B, le classi sono sette, dalla 1B alla 7B.

Anche la prova di tenuta all’acqua è obbligatoria in base alla UNI EN 14351-1, che ne regolamenta la marcatura CE. Va però detto che, anche in questo caso, un serramento è conforme qualunque sia la classe di merito ottenuta. Bisogna però specificare che nel caso di serramento che presenti infiltrazioni d’acqua già durante i primi 15 minuti di prova, senza che vi sia stata applicata alcuna pressione, è da considerarsi non conforme.

Cosa significa Classe 1A e cosa significa Classe 9A?

La Classe 1A corrisponde alla classe di un serramento che già a 50 Pa presenta infiltrazioni d’acqua. 50 Pa corrispondono a una spinta del vento sul serramento a circa 32 Km/h.

La Classe 9A invece, corrisponde alla classe di un serramento che non presenta infiltrazioni d’acqua fino a 600 Pa. 600 Pa corrispondono a una spinta del vento sul serramento pari a circa 110 Km/h.

Esistono inoltre serramenti che vanno ben oltre la Classe 9A. Ci sono quindi  ulteriori Classi, contraddistinte dalla lettera E cui segue il valore di pressione in Pa. E750, E900, E1050.

Un serramento con tenuta all’acqua classe E1050, corrisponde alla classe di un serramento che non presenta infiltrazioni d’acqua fino a 1050 Pa. 1050 Pa corrispondono a una spinta del vento sul serramento pari a circa 145 Km/h.

Quali sono in punti deboli del serramento?

La guarnizione o la sigillatura del vetrocamera;

L’accostamento tra parti apribili e fisse, che devono combaciare perfettamente; In questo caso è fondamentale il corretto dimensionamento del serramento.

La presenza di soglie ribassate.

Anche in questo caso, per quanto possa sembrare superfluo, una corretta posa in opera del serramento è condizione imprescindibile affinché lo stesso garantisca tenuta all’acqua una volta in opera.

Fonte: Guido Alberti

La tenuta all’acqua del serramento UNI EN

Comments (0)