Housing sociale: a Milano la casa low cost , ecosostenibile, in classe A

viacenni_moncada006_590-490[1]Housing Sociale. Si sta inaugurando in questi giorni a Milano, nei pressi dello stadio di S. Siro, un condominio formato da quattro edifici di nove piani per un totale di 123 appartamenti (realizzato in soli 18 mesi) che ha permesso di realizzare un ambizioso obiettivo: dare in affitto a prezzi calmierati abitazioni in edilizia convenzionata abbattendo i costi di edificazione e allo stesso tempo ottenendo un prodotto di qualità in classe energetica A. viacenni_moncada008_590-490[1]

Il progetto, firmato dallo studio Rossi Prodi di Firenze, prevede la struttura il legno sovrapposto composto da elementi in abete e larice.

L’impresa (privata) che ha realizzato il progetto , la Polaris Real Estate, ha preso ad esempio realtà ampiamente collaudate che nel resto dell’Europa sussistono da almeno vent’anni.

Si tratta dell’housing sociale, un settore che fa parte della cosiddetta economia etica e che intende dare risposte a chi non ha la possibilità di “rispondere” ai prezzi di mercato. Praticamente la maggior parte degli italiani, in quanto se è vero che i

viacenni_moncada011_590-490[1]viacenni_moncada016_590-490[1]prezzi degli affitti in Italia sono in media con l’Europa gli stipendi (quando ci sono) sono molto al di sotto della media.

Il progetto è stato finanziato dal Fondo Immobiliare di Lombardia e promosso da Fondazione Cariplo e Regione. L’amministrazione comunale meneghina, invece, ha ceduto i terreni in diritto di superficie per 90 anni, permettendo di abbattere così una delle componenti di costo dei progetti edilizi.

E’ bastato copiare quanto già accade nel resto d’Europa.

viacenni_moncada012_590-490[1]

A Londra l’housing sociale raggiunge il 26% del totale delle locazioni, Copenaghen il 20%, Parigi il 17%, la media europea (che l’Italia contribuisce notevolmente ad abbassare) si aggira sul 15%.

viacenni_moncada016_590-490[1]viacenni_moncada018_590-490[1]

L’housing sociale diventa così una strada su cui si potrebbero avviare in tanti, strada che permetterebbe di calmierare i prezzi delle locazioni, di aumentare in maniera esponenziale il confort abitativo, di ridurre drasticamente i costi di riscaldamento e di raffrescamento delle abitazione e, infine, altro particolare di non poco conto, di ridurre sensibilmente le emissioni di CO2.

Fonte La Repubblica

Housing sociale: a Milano la casa low cost , ecosostenibile, in classe A

Comments (0)