Istituito il Fondo di garanzia per la prima casa. Risorse per 200 mln

junges paar hat spaß beim anstreichen

Fondo di garanzia prima casa: Maurizio Lupi firma il decreto che diventa così attuativo. La garanzia vale per un massimo del 50% della quota capitale sui finanziamenti concessi per l’acquisto, la ristrutturazione e accrescimento dell’efficienza energetica.

Tetto massimo del 50%, ISEE non superiore a 40mila euro

Questi i principali vincoli:
– Il Fondo finanzia un massimo del 50% della quota capitale per i finanziamenti (non superiori ai 250 mila euro) concessi per l’acquisto, la ristrutturazione e accrescimento dell’efficienza energetica dell’abitazione principale di dimensione non superiore ai 95 metri quadrati, non di lusso e non rientrante nelle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli, palazzi);
– La priorità è data alle giovani coppie o ai nuclei famigliari monogenitoriali con figli minori, ai conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari e ai giovani di età inferiore ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico.
– Il reddito ISEE complessivo non deve superiore a 40 mila euro e non si devono possedere altri immobili di proprietà ad uso abitativo, salvo quelli di cui il mutuatario abbia acquistato la proprietà per successione a causa di morte, anche in comunione con altro successore, e che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.

Gli interventi del Fondo di garanzia per la prima casa, sottolinea la nota ministeriale, “sono assistiti dalla garanzia dello Stato, quale garanzia di ultima istanza.”

Fonte: casaeclima

Istituito il Fondo di garanzia per la prima casa. Risorse per 200 mln

Comments (0)