Prodotti ed elettrodomestici efficienti più costosi? No, anzi.

Scegliere prodotti ed elettrodomestici efficienti non comporta maggiori spese. Uno studio americano scopre nel riprogettare i prodotti per i nuovi standard si riesce sempre ad ottimizzare i processi e i materiali


Una nuova ricerca dagli States confuta la credenza che vuole gli elettrodomestici efficienti venduti a prezzi maggiori.

Condotto da ACEE (American Council for an Energy-Efficient Economy), in collaborazione con il Dipartimento dell’Energia (DOE), lo studio esamina quello che succede agli elettrodomestici quando i loro standard energetici e di efficienza subiscono un upgrade.

STIME E REALTÀ. Lo studio mette a confronto i costi previsti (da DOE) e i prezzi effettivi di nove apparecchi efficienti; se la stima di DOE dava un aumento medio del prezzo di vendita di 148 dollari da parte del produttore, in media la variazione effettiva dei prezzi è stata una diminuzione nel prezzo di vendita di 12 dollari, da parte delle aziende produttrici.

condizionatori

I PREZZI DEI CONDIZIONATORI D’ARIA SONO CALATI BRUSCAMENTE.

“Per tutti i prodotti abbiamo riscontrato che l’aumento del prezzo effettivo è stato inferiore all’aumento di prezzo da noi ipotizzato, con delle differenze spesso sostanziali”, sottolineano i ricercatori del DOE. “Se ignoriamo i condizionatori d’aria, che sono diminuiti drasticamente in termini di costi, in media DOE ha sovrastimato gli aumenti del prezzo di vendita da parte dei produttori di un fattore di dieci”.

lavatrici

LA RICERCA DEI PRODUTTORI DI MODI PER AUMENTARE L’EFFICIENZA SENZA PERDERE DENARO.

Ma perché questa discordanza tra stime e realtà? Lo studio risponde a questo quesito ipotizzando che i produttori, nel riprogettare i prodotti per soddisfare i nuovi standard di efficienza, scoprano nuovi modi a basso costo per raggiungere le nuove richieste energetiche senza perdere denaro, riuscendo a trovare sistemi inaspettati per ridurre i costi. “In altre parole – scrive il rapporto – nell’ambito dei mercati concorrenziali, i produttori hanno un incentivo a fare meglio di quanto DOE stima al fine di acquisire il massimo vantaggio competitivo”. Inoltre non va sottovalutato il fattore “monitoraggio”: molti produttori controllano le innovazioni introdotte da parte dei loro concorrenti e spesso vi è un vero e proprio effetto rimbalzo, in cui una nuova tecnologia si diffonde a macchia d’olio tra le varie case produttrici.

L’aspetto positivo per gli acquirenti è che acquistare elettrodomestici efficienti non è più una priorità per pochi.

Prodotti ed elettrodomestici efficienti più costosi? No, anzi.

Comments (0)