Costruire Sostenibile in Classe A+ si può …. e conviene.

Costruire Sostenibile in Classe A+ si può …. e conviene. Negli ultimi anni gli “edifici a basso consumo” stanno, seppur lentamente, prendendo piede anche in Italia; si tratta di fabbricati altamente performanti ed ecologici caratterizzati da un fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo.

images[4]   I principi che stanno alla base di questa tipologia di costruzioni ed al loro funzionamento sono soprattutto: l’utilizzo di un involucro esterno termicamente super-isolato in modo da ridurre al minimo le dispersioni di calore; agaf_ferrara_architetti_ferrara_3[1] lo sfruttamento di particolari strategie solari passive (quali l’attenzione verso il corretto orientamento e distribuzione dell’immobile, l’accuratezza nella disposizione delle aperture e delle schermature solari, ecc.) per ottenere il massimo rendimento dalla radiazione solare; ed infine l’integrazione con dispositivi impiantistici particolarmente efficienti e “green” (come collettori solari, pannelli fotovoltaici, sonde geotermiche, sistemi di recupero delle acque meteoriche, ecc.).

In definitiva, si tratta di un nuovo modo di concepire l’edificio stesso in maniera sempre più ecologica ed attenta ai consumi, rispetto al modello tradizionale notevolmente più energivoro.

È chiaro che, in prospettiva futura, il loro numero continuerà a crescere anche nel nostro Paese, ormai tutte le normative europee e nazionali vanno in questa direzione. images[5]

Pertanto è lecito pensare che, tendenzialmente, i fabbricati certificati in classi energetiche basse, quindi inquinanti e costosi da mantenere in termini di utilizzo delle risorse, saranno sempre più penalizzati da un mercato immobiliare rivolto invece a privilegiare l’ecosostenibilità; così le costruzioni più obsolete con il tempo otterranno quotazioni economiche minori, rischiando inoltre di rimanere invendute o sfitte.

Diventa, pertanto, fondamentale per tutelare realmente l’investimento iniziare già da oggi a puntare sulla “classe A+”; solo così esso si dimostrerà realmente solido e conveniente, senza rischiare di svalutarsi nell’immediato futuro.

images[10]  A fronte di un costo di costruzione leggermente superiore a quello di un edificio tradizionale (dai 100 ai 200 €/mq in più), un immobile in classe A+ può arrivare ad avere un valore di mercato fino a 400 €/mq più alto di uno in classe C. Così una villetta di 200 mq progettata e costruita in maniera tale da risultare “a risparmio energetico” richiederà un maggiore investimento iniziale di 40.000 € contro un incremento del valore finale di 80.000 €, ottenendo in questo modo un profitto del 100%.

A tutto questo si aggiungono i vantaggi derivanti dai ridotti consumi che simili costruzioni garantiscono, rendendo tale soluzione ancora più conveniente.

Fonte: EdilTecnico

Costruire Sostenibile in Classe A+ si può …. e conviene.

Comments (0)